0
0
0
s2sdefault

FIOM copiaQuesta mattina, davanti l'entrata dello stabilimento Hitachi di Pistoia (ex Breda), congiuntamente alla Rsu Fiom e a vari membri del Direttivo, abbiamo partecipato alla distribuzione di centinaia di questionari alle lavoratrici e ai lavoratori dell'azienda chiedendogli di riempirli e poi riconsegnarli nei prossimi giorni.

L'indagine nasce dalla volontà di capire e approfondire la realtà lavorativa, anche a seguito del passaggio societario, ma anche conoscere le opinioni dei lavoratori sui temi fondamentali del lavoro, in modo da fornirci strumenti utili per comprendere dettagliatamente quali sono le aspettative, i bisogni, ma anche le criticità che le lavoratrici e i lavoratori vivono nella quotidianità.

Viene chiesto ai lavoratori gli atteggiamenti e le percezioni che hanno verso il lavoro, quale sicurezza viene percepita rispetto alla conservazione del posto di lavoro, come sono i rapporti in azienda, quali atteggiamenti si hanno verso l'organizzazione del lavoro, se vi è il rispetto delle norme in materia di salute e sicurezza e anche le opinioni e giudizi che hanno i lavoratori verso il sindacato e le strutture di rappresentanza.

L'elaborazione e la traduzione sarà curata dalla Fiom Toscana e a seguito verrano resi pubblici i resoconti dell'indagine.

Massimo Braccini, segretario generale FIOM Toscana

Vai all'inizio della pagina