0
0
0
s2sdefault

SLIDE unionmeccanicaDal 5 al 23 settembre inizierà una fase di assemblee informative nelle aziende metalmeccaniche dove viene applicato il contratto nazionale Unionmeccanica - sottoscritto dalla sola Fiom - per illustrare i contenuti della piattaforma sul rinnovo del contratto nazionale.

In Toscana sono 337 le imprese che applicano il contratto nazionale Unionmeccanica che vede interessati oltre 4.000 lavoratori.

Nella piattaforma rivendichiamo diritti comuni per tutte le tipologie di lavoro; sugli appalti che vi sia la responsabilità diretta da parte dell'azienda appaltante e che vi sia la garanzia del posto di lavoro in caso di cambio appalto.

Sul salario per la prima volta si propone di definire una contrattazione annua tenendo conto non solo dell'andamento inflattivo nazionale ed europeo, ma anche della redistribuzione della ricchezza prodotta, del valore aggiunto, della produzione industriale e dell'andamento di settore.

Si richiede inoltre che a parità di lavoro vi siano parità di salario e diritti, che sia riconosciuto il diritto alla contrattazione degli orari, un nuovo sistema di inquadramento, il diritto alla formazione, la misurazione e la certificazione della rappresentatività e delle rappresentanza delle Organizzazioni sindacali.

La piattaforma verrà votata in tutti i luoghi di lavoro che applicano il contratto Unionmeccanica dal 26 al 30 settembre.

Massimo Braccini, Segretario generale Fiom Toscana

 

Vai all'inizio della pagina