0
0
0
s2sdefault

5DED5048 557C 4A3C 9047 F52CD07FBDC0In data odierna si é svolta l’assemblea dei lavoratori TMM di Pontedera presso il presidio alla presenza anche del responsabile della Lega cooperative toscana per discutere l’ipotesi di poter costituire una cooperativa al fine di poter continuare a produrre marmitte a Pontedera.
A seguito di approfondita discussione, l’assemblea dei lavoratori ha dato mandato a costituire il comitato promotore in modo da poter iniziare ad esplorare se vi sono le condizioni - a seguito di approfondita indagine tecnica, economica, commerciale e progettuale - per poter costituire una cooperativa industriale.
La lotta democratica dei lavoratori TMM segna un alto esempio di coesione sociale, unità e moralità, mettendo in evidenza che la fabbrica é anche un luogo sociale.
Siamo stupiti invece della lettera scritta dal liquidatore della TMM a tutti i lavoratori, sia per i contenuti che per il palese intento intimidatorio, precisando che non accettiamo minacce e ricatti da parte di nessuno.
I lavoratori TMM in questi 5 mesi di presidio hanno sempre tenuto un comportamento responsabile e nel rispetto della piena legalità, lottando democraticamente e con Onore, dando un esempio di dignità anche a chi li ha sbattuti fuori dall’azienda senza il minimo ritegno e rispetto.
Siamo noi invece a chiedere il pieno rispetto dei lavoratori che stanno lottando per provare a creare un nuovo futuro lavorativo. Il diritto a manifestare e scioperare è ancora previsto in questo paese.
Per quanto ci riguarda continueremo a batterci al fianco dei lavoratori TMM e in un rapporto con le Istituzioni in modo da favorire qualsiasi soluzione volta a creare una prospettiva lavorativa.
Massimo Braccini, segretario generale Fiom Toscana

Firenze, 5.01.2018

Vai all'inizio della pagina