0
0
0
s2sdefault

Al termine dei lavori dell’Assemblea nazionale sono stati presentati tre documenti che sono stati votati in contrapposizione. Il documento presentato dalla Segreteria nazionale della Fiom è stato approvato con 438 voti a favore, quello presentato da Eliana Como prima firmataria è stato respinto con 35 voti a favore, il documento presentato da Augustin Breda è stato respinto con 3 voti a favore, 14 sono stati i voti di astensione.

Documento presentato dalla Segreteria nazionale Fiom-Cgil

L’Assemblea nazionale della Fiom-Cgil approva la relazione del Segretario generale, assume il dibattito, l’intervento della Cgil e le conclusioni.

L’Assemblea nazionale della Fiom-Cgil giudica positivamente il fatto che, attraverso la mobilitazione e le lotte unitariamente realizzate nella categoria, Federmeccanica abbia modificato le proprie posizioni permettendo così l’apertura di una nuova fase della trattativa per la riconquista di un nuovo Contratto nazionale unitario.

Considera importante i primi risultati acquisiti nel corso della trattativa su diritto allo studio, formazione continua, apprendistato, congedi parentali a ore, permessi legge 104, ferie migranti, trasferimenti, salute e sicurezza, sistema informativo, previdenza complementare, sanità integrativa.

Considera necessario che sui temi ancora aperti inerenti appalti, trasferte, orario, inquadramento, salario e regole democratiche/Testo Unico nel proseguo del confronto definito nei giorni 23, 24 e 25 novembre prossimi, si realizzino le decisioni assunte nel Comitato centrale del 29 settembre e 2 novembre 2016, discusse con le delegate e i delegati in tutti i territori, al fine di poter giungere a un accordo riconquistando un Contratto unitario per tutti i metalmeccanici validato democraticamente tramite il voto delle lavoratrici e dei lavoratori.

L’Assemblea nazionale della Fiom-Cgil riafferma gli stessi obiettivi e contenuti nei confronti aperti per il rinnovo del Contratto Unionmeccanica e del Contratto delle imprese cooperative.

Roma, 18.11.2016

Vai all'inizio della pagina