0
0
0
s2sdefault

FIOM copiaIl 7/11 nel reparto collaudo dello stabilimento Hitachi Rail di Pistoia un lavoratore, durante l’esecuzione di normali operazioni di ricerca guasti su un convoglio destinato al Regno Unito. è rimasto ustionato da una scarica elettrica partita da un connettore elettrico difettoso alimentato a 380V. Il lavoratore, prontamente soccorso, ha riportato ustioni di secondo grado ad una mano ed un braccio, giudicate guaribili in 15 gg. presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Pistoia. I Responsabili di reparto ed il Responsabile della Sicurezza Hitachi Rail di Pistoia hanno escluso che vi siano responsabilità da parte del lavoratore, che ha eseguito tutte le operazioni in conformità alle procedure stabilite nel reparto.

A seguito dell’incidente, su richiesta dei lavoratori del reparto si è svolto il 12/11 un incontro tra i lavoratori, i Rappresentanti del Lavoratori per la Sicurezza di Hitachi Rail (con l’eccezione dell’RLS UGLM che, pur informato al pari degli altri RLS dell’incontro ha ritenuto di non parteciparvi) e il Responsabile della Sicurezza dello stabilimento Hitachi Rail di Pistoia, durante il quale da parte dei lavoratori e dei loro rappresentanti sono state fatte due richieste:

chiarire le modalità dell’incidente e prendere i provvedimenti necessari per evitare che fatti del genere si ripetano in futuro;

risolvere la situazione di affollamento e sovrapposizione dovuta alle lavorazioni non attinenti al collaudo ma comunque effettuate nel reparto, che sembra essere diventato un prolungamento della linee di montaggio dei veicoli.

Tali richieste hanno trovato risposta nelle decisioni prese a seguito dell’incontro, che sono:

lavoratori ed RLS riceveranno dall’azienda una relazione sulle cause dell’incidente e sulle azioni necessarie per evitare altri incidenti;

lo svolgimento dell’operazione che ha dato luogo all’incidente è stata sospesa fino a quando l’azienda non presenterà la propria relazione e finalizzerà le azioni necessarie ad evitare altri incidenti;

il lavoro all’interno del reparto collaudo sarà organizzato su turni in modo da separare le operazioni legate al collaudo dei veicoli da quelle legate a lavorazioni non attinenti al reparto.

RSU ed RLS FIOM Hitachi Rail, pur apprezzando la correttezza dell’operato dell’azienda a seguito dell’incidente, giudicano l’accaduto preoccupante poiché si tratta del primo incidente legato ad apparecchiature in tensione in oltre 10 anni di lavoro: questo potrebbe essere il segnale che il sistema di gestione della sicurezza interno allo stabilimento, concepito quando da Pistoia usciva 1 treno al mese, non sia più adeguato alla nuova realtà produttiva in cui la produzione è quintuplicata.

Per quanto riguarda le turnazioni, ci rendiamo conto che tale soluzione ai problemi di sovrapposizione delle lavorazioni nel reparto collaudo non può essere una soluzione definitiva, che deve venire invece da una migliore organizzazione del lavoro nel reparto di allestimento.

I massimi livelli del gruppo Hitachi hanno più volte dichiarato che la sicurezza sul lavoro è la loro prima preoccupazione: ci aspettiamo che il gruppo dirigente di Hitachi Rail confermi queste parole con i fatti.

RSU-RLS FIOM Hitachi Rail

Pistoia, 14/11/2019

 

Vai all'inizio della pagina